Alassio, la perla della Riviera Ligure di Ponente

Alassio, la perla della Riviera Ligure di Ponente, conosiuta come una meta turistica ricca di bellezze naturali e nota per il suo muretto, posto davanti al Caffè Roma, voluto tra gli altri anche da Hemingway, frequentatore abituale del locale, di aggiungere delle piastrelle autografate a quello che era un semplice e spoglio piccolo muro. Ma tra le cose da vedere ad Alassio ricordiamo l'antico carrugio che attraversa il litorale e conosciuto con il nome de 'il Budello' e la Via Augusta, la strada che unisce Alassio con Albenga. Ecco cosa vedere ad Alassio, la terra del sole. 3 min


0
64 shares
Guida di Alassio, Savona

Cosa vedere ad Alassio

icona-articolo

Conosciuta anche come ‘la terra del sole‘, Alassio è conosciuta anche con tanti altri appellativi che ricordano come questo borgo della Liguria, oltre che essere località marittima, è anche ricca di bellezze naturali. Nato come borgo di pescatori, come praticamente ogni località che si affaccia su uno dei nostri mari, Alassio è negli ultimi decenni una meta turistica di primo piano.

Con la crescita del turismo, il borgo si è anche ‘vestito’ elegantemente, diventando uno dei centri più distinti di tutta la Riviera Ligure, con ampi spazi verdi e ville storiche e l’immancabile spiaggia fine, quasi 4 km di territorio interamente lambiti dalle splendide acque del Mar Ligure. 

Alassio è stata nel tempo anche una meta apprezzata da Ernest Hemingway che la scelse proprio per la sua signorilità ma anche come tappa del divertimento estivo. Gli abitanti, come i turisti, apprezzano di Alassio la sua tranquillità, le sue pause quasi d’obbligo, come gli aperitivi in riva al mare che sono quasi sempre preludio di una cenetta appena il sole lascia le rive del mare.
Ma Alassio è anche una passeggiata nel centro e nei suoi dintorni per scoprire le tante vetrine di negozi di alta moda e piccole botteghe che delineano perfettamente la veste sofisticata ed affascinante che Alassio vuole regalare ai suoi visitatori.

A passeggio per Alassio Guida di Alassio, Savona

Alassio non è quindi una città dedicata solo al mare. Nonostante sia una delle mete più belle dell’intera Riviera dei Fiori e dell’intera Liguria grazie anche ad un mare cristallino e ad una spiaggia di sabbia fine, Alassio è ricca di bellezze imperdibili.

La cosa migliore per scoprire Alassio è quello di fare una bella passeggiata. La più conosciuta è quella denominata ‘il Budello’, un carrugio antico cittadino che passa davanti a tutto il litoriale. E’ il modo migliore per scoprire ogni lato, anche il più nascosto, del borgo da una prospettiva davvero unica. E’ anche la via dove i principali negozi hanno sede, per cui sarà perfetto unire una escursione accompagnando anche con eventuali acquisti.

Altra magnifica passeggiata è quella della Via Augusta, la strada che unisce Alassio con Albenga. E’ un vero percorso che vi permetterà di passare attraverso la storia lungo un sentiero naturale che rappresenta uno dei punti più affascinanti di tutta la regione. Qui sarete immersi tra la natura e la vegetazione ad osservare, tra l’altro, alcuni monumenti di epoca romana.

Anche la zona portuale è di sicuro interessa. Prediletta sopratutto come momento di pausa, specie nelle calde giornate, qui ci si ritrova per sorseggiare un drink o per mangiare un gelato. Una volta raggiunto il porto potrete anche ammirare l’Isola Gallinara, una piccola oasi incastonata nel mare e che rappresenta una zona protetta.

Tornando con lo sguardo alla terraferma provate a scorgere la piccola “Cappelletta”, un monumento eretto nel 1929 per celebrare i caduti in mare. E’ posta poco distante da una torre di guardia e davvero molto vicina all’area portale. Una volta raggiunta l’area, oltre a trovare un grosso crocifisso, potrete ammirare Alassio dall’alto, un punto panoramico in grado di offrirvi una visuale anche sulla Baia del Sole.

Il muretto di Alassio

Guida di Alassio
Il muretto di Alassio

Siamo di fronte al Municipio dove troviamo quello che è per tutti il vero cuore della città, il Muretto. E’ un piccolo muretto posto davanti al Caffè Roma, storico locale che rappresentava il vero punto di incontro di tutto il jet set in vacanza da queste parti. E’ il locale dove venivano fotografate belle macchine, belle donne e una serie di celebrità.
Siamo infatti negli anni Cinquanta, quando Alassio era una vera e propria capitale della vita mondana internazionale, una meta che era tanto ambita quanto frequentata.

Proprio di fronte sorgeva un piccolo muretto anonimo, quasi un affronto rispetto alla mondanità dell’Alassio dell’epoca. Venne quindi deciso, grazie anche all’opinione positiva di Hemingway, anch’esso abituale frequentatore del Caffè Roma, di cambiare questo muretto spoglio e privo di significato aggiungendo delle piastrelle colorate in modo da decorarlo.

Il tutto avvenne poi in maniera praticamente quasi clandestina: non volendo attendere gli adempimenti burocratici si misero al lavoro di notte, collocando le prime tre piastrelle. Non avendo ricevuto alcuna segnalazioni, le operazioni ‘clandestine’ proseguirono per le notti seguenti.
Non è che gli abitanti o le autorità non videro, fu solo che venne accettata l’idea di un’opera stravagante. Le piastrelle, poi, vennero autografate e, ad oggi, sono circa un migliaio le piastrelle che compongono quello che tutti affettuosamente chiamano ‘Il muretto’.
Gli abitanti di una certa età amano pensare che l’opera sia una sorta di Walk of Fame di Hollywood… come dargli torto.

Scopri di più:

Portofino, il gioiello della costa ligure
Brugnato, il borgo medievale vicino La Spezia
Le spiagge da non perdere a La Spezia
Bordighera, intreccio di vicoli e palazzi multicolor
Le strade più colorate d’Europa da visitare

 


Like it? Share with your friends!

0
64 shares