Condividi su:

Cosa vedere nell’arcipelago delle Isole Aland | Finlandia

Tutti gli articoli della Finlandia

icona-articolo

Provincia autonoma della Finlandia, le isole Aland sono a metà strada tra la Svezia e la Finlandia, proprio nell’estremità sud del Golfo di Botnia, lo stesso che ospita ⇒ Kemi e il suo ⇒ castello di neve.
Arcipelago costituito da quasi 6500 isole, solo 65 sono abitate mentre moltissime sono quelle che escono di veramente poco dall’acqua.

La sua storia si unisce a quella della ⇒ Finlandia, divenuta indipendente nel 1917, lo stesso periodo in cui gli abitanti dell’arcipelago chiedevano a gran voce di essere annessi alla ⇒ Svezia. La richiesta non venne accettata ma venne invece concessa la possibilità di conservare usi e costumi della loro tradizione. Oggi il finlandese viene parlato da circa il 5% degli abitanti mentre il resto della popolazione parla una sorta di dialetto molto simile allo svedese.

Gli abitanti delle isole Aland sono poco meno di 25000 e la loro principale risorsa economica è proprio il turismo, oltre all’industria della pesca. Da provincia autonoma, le Aland hanno un loro governo del tutto indipendente dallo stato finlandese, ciò conferisce maggior libertà socio-politica ai suoi residenti.

L’arcipelago di Åland è famoso per essere il più grande di tutto il mondo.

Delle migliaia d’isole presenti, solo trecento sono potenzialmente abitabili, mentre sono circa una sessantina quelle realmente abitate. Storicamente, le isole Åland furono per la prima volta popolate durante il Gran Ducato di Finlandia, governato dalla Russia. Molti cittadini migrarono verso la Svezia, trovando nell’arcipelago Åland la propria destinazione prediletta.

OneMag-logo
Link-uscita icona Oulu, Finlandia | Cosa vedere a Oulu, l’ombelico della Finlandia

Cosa vedere nell’arcipelago Äland

Il porto di Mariehamn, Isole Aland
Il porto di Mariehamn, Isole Aland

Ciò che certamente più stupisce è il clima particolarmente mite, che attira visitatori da tutta la Scandinavia e da tutta Europa. Molte delle coste sono sabbiose e dotate di porto, cosi da essere interconnesse tra loro. L’isola maggiore è Fasta Åland, mentre il capoluogo è ⇒ Mariehamn, dove risiedono la maggior parte dei cittadini, circa dodicimila.

Il porto di Mariehamn è situato nell’area orientale della cittadina e rappresenta uno dei più importanti scali commerciali del Mar Baltico. Nell’area occidentale, invece, troviamo il porto turistico, che accoglie i visitatori con un maestoso veliero della Flying P-Liner Pommern, oggi trasformato in un museo aperto al pubblico. Il grande e maestoso veliero ha navigato per molto tempo in mare tra l’Inghilterra e l’Australia.

Rimanendo in tema culturale, nel cuore della cittadina ha sede il Museo Marittimo, con una ricca collezione incentrata totalmente sui cimeli marittimi. Poco distante si trova la chiesa di San Goran, una delle principali dell’arcipelago, la biblioteca civica e il parco all’inglese.

I servizi di trasporto sono molto essenziali, costituiti da appena tre linee di autobus, che sono però del tutto gratuiti. Sono presenti alcuni taxi e noleggi auto, perlopiù situati nei benzinai cittadini, lungo la strada che connette l’aeroporto, sito poco a nord, al centro città. L’aeroporto di Mariehamn dispone di voli diretti sia da Helsinki che da Stoccolma, ma purtroppo non da altre città dell’Europa centro-meridionale.

OneMag-logo
Link-uscita icona Guida turistica di Rovaniemi, Finlandia, la città di Babbo Natale

Cosa fare nelle Isole Åland

Cosa fare nelle Isole Åland: visitare il Castello di Kastelhoms
Cosa fare nelle Isole Åland: visitare il Castello di Kastelhoms

Le Isole Åland sono particolarmente apprezzate per le escursioni estive. Il clima piacevolmente mite offre ai visitatori l’opportunità di godere dell’incontaminato territorio e di splendidi panorami sul circondario. Consigliamo di visitare l’arcipelago a bordo di una bicicletta: grandissima parte delle isole si trovano negli immediati pressi della capitale, e sono connesse tra loro da ponti e sentieri appositi, perfetti per gli amanti delle due ruote, anche perché pianeggianti e prive di traffico automobilistico.

Tra le cose da vedere alle Isole Åland citiamo il suggestivo Castello di Kastelhoms, antica residenza di numerosi re svedesi, oggi trasformato in centro espositivo aperto da maggio a settembre. Per viaggi di lunga durata segnatevi di soggiornate all’Havsividden hotel, una particolarissima struttura ricettiva composta da trentatré casette in legno, di proprietà privata. Infatti queste villette vengono messe in affitto quando i proprietari sono assenti, a disposizione dei visitatori.

Attività sportive, luoghi storici e paesaggi incontaminati fanno parte di un’offerta turistica molto estesa, caratterizzata anche da una enogastronomia d’eccellenza. Le Isole Åland sono infatti famose per la propria cucina, composta da alimenti raccolti nel territorio. Il clima mite favorisce la coltivazione di pomodori e cocomeri, ampiamente consumati a colazione, insieme a pane, burro, formaggio e marmellate. Il pranzo, come la cena, si caratterizza invece per prelibatezze a base di pesce, tra cui numerose zuppe proposte in innumerevoli varianti. Ricordate di associare il tipico pane Hemvete insieme a un caldo stufato di carne, ampiamente preparato nelle case dei cittadini.


 

Condividi su: