Akumal, la baia messicana delle tartarughe

Cosa vedere ad Akumal, una località turistica della penisola dello Yucatan nota per la baia delle tartarughe. Il periodo migliore per visitare Akumal è infatti proprio nel periodo della schiusa delle uova delle tartarughe. Tra le cose da vedere ad Akumal ricordiamo la meravigliosa barriera corallina. Tra le cose da visitare ad Akumal segnaliamo le paradisiache spiagge con la sabbia bianchissima ed il mare cristallino per un assoluto relax. Ecco cosa vedere ad Akumal. 4 min


0
Cosa vedere ad Akumal
Condividi su:

Cosa vedere ad Akumal,
baia delle tartarughe in Messico

icona-articolo

Posizionata a un centinaio di km a sud di ⇒ Cancun, Akumal è a metà strada tra Playa del Carmen e ⇒ Tulum, nella penisola messicana dello Yucatán.
Nota località turistica, la fondazione è avvenuta grazie a un celebre uomo d’affari, Pablo Bush Romero, che tra le sue passioni aveva quella dell’immersioni. Il nome scelto, Akumal, è traducibile come luogo delle tartarughe.

La sua fondazione è relativamente recente, il 1958. Prima di tale data era unicamente una vasta piantagione di cocco. Da quella data iniziarono i lavori per trasformarla in una località turistica, raggiungibile unicamente per i primi anni via mare. Oggi invece è ottimamente collegata via terra grazie a una rete di bus, sia turistici che di linea, che dall’aeroporto.

Cosa vedere ad Akumal

Mappa di AkumalLe tartarughe marine

Con la realizzazione di strade, raggiungere Akumal è diventato semplice e il turismo è notevolmente cresciuto. Grazie a una rete di mezzi pubblici sempre in aumento e alla possibilità di muoversi con auto private, il turismo ad Akumal è diventato presto una realtà davvero importante.

Ciò che ovviamente attrae è la presenza delle tartarughe marine, il vero catalizzatore turistico della località e la prima delle ragioni per visitare Akumal.
L’obiettivo di Pablo Bush Romero, scomparso nel 1998, è stato pienamente raggiunto. Oggi l’area è l’habitat naturale ideale per le tartarughe marine e allo stesso tempo una località turistica dotata di ogni comfort inserita in un ecosistema atto a proteggerle.

OneMag-logo
Link-uscita icona  Cancun, fascino unico sulla Riviera Maya del Messico

Quando visitare Akumal

Akumal, la baia messicana delle tartarughe
Veduta della costa di Akumal

Il periodo migliore per visitare Akumal è sostanzialmente tutto l’anno, grazie a giornate di sole e balneazioni assicurate in ogni periodo dell’anno.
La temperatura più alta è nel mese di agosto, quando facilmente si raggiungono e superano i 32° C. Quella più bassa è invece nel mese di gennaio quando la temperatura scende a una media di 27°C come massima.

A prescindere dal mese in cui si è scelto di visitarla, imperdibile è la schiusa delle uova, quando le tartarughe affrontano il loro primo viaggio in mare.
Le uova vengono depositate di notte mentre la schiusa può avvenire in qualsiasi orario, non sono rare le schiuse in orari pomeridiani. In qualsiasi orario vi potrà capitare, siate certi che sarà una emozione unica e imperdibile.

OneMag-logo
Link-uscita icona
  In vacanza a Puerto Escondido, emozioni a non finire

Dove vedere le tartarughe marine

Cosa visitare ad Akumal, tartarughe marine
Akumal, tartarughe marine

Per poter entrare nell’area dove sarà possibile ammirare la schiusa, dirigetevi verso il Diving Center che è anche il luogo di accesso alla spiaggia.
Quasi catapultati in una qualsiasi spiaggia della Romagna, preparatevi a superare i vari venditori ambulanti pronti a vendervi qualunque pacchetto per permettervi di ammirare al meglio le tartarughe.

L’ingresso alla spiaggia di Akumal non è soggetto ad alcun biglietto di ingresso, la spiaggia è libera e il numero di rettili è talmente numeroso da non aver bisogno di alcuna guida.
Evitate quindi di acquistare qualsiasi proposta di escursione, non ne avrete bisogno.
Al Diving Center noleggiate invece l’essenziale, ovvero boccaglio e maschera. Se volete immergervi in profondità valutate di noleggiare una attrezzatura per le immersioni in profondità.

Una volta entrati in possesso della giusta attrezzatura sarete pronti a immergervi per ammirare, oltre alle tartarughe, anche la meravigliosa barriera corallina. Dovrete evitare di camminare nel fondale, l’unica regola a cui prestare attenzione e ben riportata un pò ovunque.
Le tartarughe di solito si trovano nella zona di mare più scuro, ben segnalate da boe arancioni che delimitano l’area. Ricordatevi di non avvicinarvi troppo: la distanza da mantenere è di 3 metri. Altrettanto è assolutamente vietato toccarle, prima di tutto per evitare di spaventarle inutilmente.

Il tratto di mare interessato dalle tartarughe di Akumal è balneabile, immersioni comprese, solo tra le 9 e le 16.

OneMag-logo
Link-uscita icona
  Il fascino di Guanajuato, la città più colorata del Messico

La spiaggia di Akumal

Akumal, le spiagge
La spiaggia di Akumal

Una volta raggiunta Akumal sarete a tutti gli effetti in un paradiso terrestre e marino.
Siamo nella costa caraibica del Messico, 120 km da ⇒ Cancun, dove ad attendervi troverete una meravigliosa spiaggia bianca che si affaccia su acque limpide e tranquille.
Se alcune zone sono piuttosto frequentate, non sarà difficile trovare una certa discrezione lontano dalle folle anche a breve distanza. Il relax è garantito, accompagnato da un boccale di cerveza oppure un succo di frutta freschissimo.

La spiaggia di Akumal è perfetta per visitare la Riviera Maya e la scelta se sceglierla come escursione da Tulum o viceversa è totalmente vostra.
Oltre al relax e alle immersioni, sono tante le alternative per divertirsi dopo il relax.
Potrete pescare, salire su una barca a vela o ancora semplicemente uscire dalla spiaggia e visitare le rovine, imperdibili naturalmente.
In quest’ultimo caso vi basterà noleggiare un’auto o più semplicemente chiamare un taxi e farvi condurre, sono piuttosto vicine.

OneMag-logo
Link-uscita icona
  Viaggio per immagini, le 25 più spettacolari al mondo

Cosa fare di alternativo ad Akumal

Akumal la baia delle tartarughe, la spiaggia

Se mare, tartarughe e attività outdoor non hanno esaurito la vostra voglia di vacanza, guardatevi attorno. Mettetevi alla ricerca di una delle tante strutture, moltissime di primo livello, nate recentemente pronti a offrirvi una esperienza total relax in uno dei loro centri benessere. Prenotate uno o più trattamenti, non sono particolarmente economici ma l’idea di un massaggio sulla spiaggia è davvero qualcosa di imperdibile.

Una volta usciti sarete pronti per muovervi e visitare le tante altre zone del ⇒Messico che ancora vi rimangono da scoprire.

Ultimo aggiornamento: 19 settembre 2020


 

Condividi su:

Like it? Share with your friends!

0