Akumal, la baia messicana delle tartarughe

Cosa vedere ad Akumal, una località turistica della penisola dello Yucatan nota per la baia delle tartarughe. Il periodo migliore per visitare Akumal è infatti proprio nel periodo della schiusa delle uova delle tartarughe. Tra le cose da vedere ad Akumal ricordiamo la meravigliosa barriera corallina. Tra le cose da visitare ad Akumal segnaliamo le paradisiache spiagge con la sabbia bianchissima ed il mare cristallino per un assoluto relax. Ecco cosa vedere ad Akumal. 5 min


0
Akumal, la baia messicana delle tartarughe

Cosa vedere ad Akumal, baia delle tartarughe in Messico

icona-articolo

Posizionata ad un centinaio di km a sud di Cancun, Akumal è posta a metà strada tra Playa del Carmen e Tulum, nella penisola messicana dello Yucatán.
La cittadina è una nota località turistica la cui fondazione è dovuta ad un celebre affarista locale, Pablo Bush Romero, che tra le sue passioni aveva quella dell’immersioni. E non è a caso che abbia voluto fondare Akumal, la cui traduzione dalla lingua Maya significa ‘luogo delle tartarughe’.
La sua fondazione è relativamente recente, il 1958. Prima di tale data era sostanzialmente una vasta piantagione di cocco e solo dopo quella data iniziarono i lavori per renderla una località turistica. Per i primi anni era unicamente accessibile via mare. Oggi invece è ottimamente collegata anche con l’aeroporto mediante una rete di bus turistici e di linea.

Cosa vedere ad Akumal

Akumal la baia delle tartarughe, la spiaggia

Le tartarughe marine

Reso più semplice raggiungere Akumal, il turismo è naturalmente cresciuti. Dai bus e dalle vetture private sono sempre in numero maggiore i turisti che la raggiungono. La grande attrazione è quella delle tartarughe marine, il vero catalizzatore turistico della località. Tra le cose da vedere ad Akumal è sicuramente quella da mettere al primo posto.
Del resto il suo fondatore ci aveva visto correttamente: prendere l’area in cui le tartarughe hanno il loro habitat naturale e renderla una località turistica a tutti gli effetti. Il tutto, sia ben chiaro, salvaguardando le tartarughe e l’intero ecosistema.

onemag Logo Ultra Micro
Cancun, fascino unico sulla Riviera Maya del Messico

Quando visitare Akumal

Akumal, la baia messicana delle tartarughe

Il periodo migliore per visitare Akumal è infatti proprio nel periodo della schiusa delle uova, quando le tartarughe affrontano il loro primo viaggio in mare. E’ naturalmente, specie in questo periodo, una zona protetta e sarà fondamentale prestare la massima attenzione. Quello che indubbiamente riceverete è un emozionante momento, decisamente impagabile.

Dove vedere le tartarughe marine

Cosa visitare ad Akumal, tartarughe marine

Per poter entrare in questa area dove le tartarughe sono in assoluto le regine del luogo, dirigetevi verso il Diving Center che è anche il luogo di accesso per la spiaggia. Come per ogni attrazione particolare troverete diversi venditori ambulanti pronti a proporvi pacchetti imperdibili per ammirare le tartarughe.
Ricordatevi che non vi è alcun biglietto di ingresso, la spiaggia è assolutamente libera ed il numero di tartarughe decisamente numeroso per essere viste senza alcuna difficoltà. Qualsiasi particolare tour, quindi, è assolutamente inutile.
Al Diving Center avrete modo di noleggiare, se già non lo avete, l’attrezzatura necessaria per condividere l’esperienza: boccaglio e maschera.

Una volta entrati in possesso della giusta attrezzatura sarete pronti ad immergervi per ammirare, oltre alle tartarughe, anche la meravigliosa barriera corallina. Dovrete naturalmente evitare di camminare in alcun modo nel fondale dove si trovano proprio le tartarughe. E’ di fatto l’unica regola, anche se tutto il regolamento della spiaggia è ben riportato prima del vostro arrivo.
Le tartarughe di solito si trovano nella zona di mare più scuro ma non avrete particolari problemi ad inviduarla. Sono infatti presenti alcune boe arancioni che delimitano l’area e l’unica abilità richiesta è sostanzialmente sapere nuotare. Attenzione perchè non è possibile avvicinarsi troppo, il cartellone del regolamento indica in 3 metri la distanza minima da tenere.
Ricordate infine che il tratto di mare con cui fare snorkeling con le tartarughe è ridotto dalle 9 alle 16.

Le spiagge di Akumal

Spiagge di Akumal

Ma non saranno solo certo le tartarughe le ragioni che vi spingeranno a visitare Akumal.
Qui siamo a tutti gli effetti in quello che possiamo considerare un paradiso, una serie di spiagge bianchissime che si affacciano su un mare dall’acqua cristallino.  Ma una volta usciti dalla zona costiera siate pronti a guardarvi intorno e scoprire come tutto in questa località è studiato per regalarvi relax ed energia positiva.

Cosa fare di alternativo ad Akumal

Se mare e tartarughe non hanno ancora soddisfatto la vostra esigenza di riposo, sopratutto mentale, guardatevi attorno e cercate tra le tantissime strutture alberghiere di primo livello nate recentemente, anche i centri benessere. Non avrete certo difficoltà a trovarne e se uno in particolare vi attira provate ad entrare per informarvi sulla possibilità di fare uno o più trattamenti benessere.
Al termine sarete completamente rigenerati e le vostre energie saranno nuovamente ricaricate, pronte per visitare le tante altre zone del Messico che ancora rimangono da scoprire.

Scopri di più:

Le isole segrete incantevoli ancora da scoprire
Huatulco, vacanza nel mare del Messico
Acapulco, le spiagge del turismo sudamericano
Durango, un territorio incontaminato del Messico

 


Like it? Share with your friends!

0