Cosa vedere ad Acquappesa, Riviera dei Cedri

Acquappesa, Calabria | Cosa vedere ad Acquappesa


Condividi su:

Cosa vedere ad Acquappesa,
Riviera dei Cedri

→ Riviera dei Cedri | Cosa vedere alla Riviera dei Cedri

Cosa vedere ad Acquappesa, mappaicona-articoloCon poco meno di 2.000 abitanti, Acquappesa si trova nella Riviera dei Cedri, nella provincia di Cosenza, in Calabria. Il piccolo borgo è suddiviso in quattro frazioni e in varie zone rurali, oltre ad altri piccoli centri. Pur se poco abitato, il suo territorio è di quasi 18 km² tra cui i 6 km² della costa. Posta nella parte centro-occidentale della provincia, sul litorale tirrenico, a nord di Paola, alle pendici della catena costiera, confina con Cetraro e Guardia Piemontese.

Cenni storici

Cosa vedere ad Acquappesa, veduta dalla collinaI primi abitanti del territorio oggi noto come Acquappesa furono i greci, confermato dai ritrovamenti archeologici riferiti al V secolo a.C. Casale della baronia di Guardia Piemontese, rimase tale fino all’inizio del XIX secolo, ovvero fino alla caduta del sistema feudale.

Nel 1836 il comune acquisisce l’autonomia amministrativa e in seguito venne annesso al Regno d’Italia, contemporaneamente a tutta la regione. Nuovamente appartenente come frazione al comune di Guardia Piemontese Terme nel 1927, vi rimase fino alla conclusione del secondo conflitto mondiale. Oggi il suo abitato è fortemente in crescita e comprende anche Pistuolo e Spaliota mentre l’area Terme Luigiane è contesa dal vicino Guardia Piemontese.

Il comune è inserito nella Comunità montana Appennino Paolano e dalla vicina Paola usufruisce di tutti i servizi e attività commerciali non presenti sul territorio.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona Fuscaldo, uno dei più bei comuni più caratteristici della Riviera dei Cedri

Cosa vedere ad Acquappesa

Cosa vedere ad Acquappesa, litoraleIl centro storico di Acquappesa si trova nel territorio collinare. Qui possiamo visitare la piazza Carlo Alberto Dalla Chiesa, realizzata dal 1993 dal noto architetto e designer Massimiliano Fuskas. Nel suo nucleo urbano merita visitare la Chiesa di Santa Teresa, visibile in Intavolata, frazione del comune. Al suo interno, decorato con stucchi, sono da ammirare gli arredi liturgici realizzati in marmo, legno e pietra e alcune statue e dipinti.

Interessante anche la Chiesa di Santa Maria del Rifugio, la matrice di Acquappesa. Anche in questo edificio religioso sono presenti al suo interno alcune statue tra cui meritano ammirare quelle di Santa Teresa e San Giuseppe, entrambe del XIX secolo.

Nei suoi dintorni le Terme Luigiane, note fin dall’antichità, possono aiutare a ritemprarsi grazie alle fonti termali, alcune anche molto calde. Recandosi all’interno, nel villaggio di San Marco Argentano, si potrà invece visitare l’Abbazia di Santa Maria della Mattina.
Merita inoltre percorrere i Tornanti di Acquappesa, la strada provinciale che unisce alla SS 18.

La spiaggia di Acquappesa è caratterizzata da acque cristalline, come tipico di tutta la Riviera dei Credri. Quasi ovunque ghiaiosa, merita recarsi nella frazione di Intavolata per ammirare anche degli scogli spettacolari, alcuni parzialmente sommersi. Nella zona più a sud, in direzione di Guardia Piemontese, si trova lo Scoglio della Regina, il più scenografico di tutta questa serie di scogli.

Ultimo aggiornamento 13 agosto 2021


 

Condividi su: