Abu Dhabi, cosa vedere nella capitale degli Emirati Arabi

Abu Dhabi, cosa vedere nella capitale degli Emirati Arabi


Condividi su:

Cosa vedere ad Abu Dhabi
guida alla capitale degli Emirati Arabi

Tutti gli articoli degli Emirati Arabi Uniti
Cosa vedere ad Abu Dhabi, mappa
© Apple Maps

icona-articoloAbu Dhabi è una città moderna e cosmopolita, affacciata sul Golfo Persico proprio come Dubai, con cui condivide il numero di turisti. Abu Dhabi è ovviamente anche una meta dove lusso e ricchezza sono le principali protagoniste seppur più discreta che la sorella maggiore Dubai. Abu Dhabi è una città con poco più di 1,5 milioni di abitanti interamente bagnata dalle acque cristalline del Golfo, una delle principali attrazioni della città. Perfettamente incastonata nelle dune del deserto arabo, Abu Dhabi è la sede della vita politica degli Emirati. La città ha le sue origini nel Settecento ma la sua crescita e notorietà è indubbiamente più recente. Fino al 1960 qua non vi era praticamente nulla e il principale mezzo di trasporto erano naturalmente i cammelli.

Oggi Abu Dhabi è una delle città più moderne al mondo e orientata alla multiculturalità, aperta per accogliere chiunque voglia venire a visitarla. Ci sono però delle regole, ferree aggiungeremmo, che devono essere rispettate. La capitale degli Emirati Arabi è una città le cui leggi devono essere rispettate, senza alcun dubbio. La certezza della pena negli Emirati Arabi è cosa scontata e garantita.

Cosa vedere ad Abu Dhabi

Cosa vedere ad Abu Dhabi, veduta skyline

Iniziamo a scoprire cosa vedere ad Abu Dhabi da una premessa: la città è ovviamente perfetta da essere visitata in inverno, quando le temperature sono calde ma non in maniera eccessiva. Da ottobre a marzo aspettatevi una escursione climatica tra i 22° e i 30°C come temperatura massima, mentre la notte leggermente meno. Negli altri periodi valutate il vostro grado di sopportazione, in luglio e agosto date per scontato sempre il raggiungimento di 40°C con alcune giornate che possono anche arrivare a 50°C.

La Grande Moschea Sheikh Zayed

Cosa vedere ad Abu Dhabi, Grande Moschea Sheikh Zayed

La prima attrazione che incontrerete raggiungendo Abu Dhabi da Dubai è la Grande Moschea Sheikh Zayed, il luogo di culto principale dell’Emirato e anche uno dei più grandi in assoluto essendo l’ottava moschea come dimensioni al mondo. La sua capacità è infatti in grado di ospitare contemporaneamente circa 40.000 fedeli. Il suo nome deriva alla prima cerimonia ufficiale celebrata in questa enorme opera d’arte architettonica, il funerale dello Sceicco Zayed, da cui prende il nome la moschea. Il suo corpo è inoltre proprio sepolto nel suo interno.
Una volta raggiunta la Moschea, prima di approfondire la visita, ammirate il suo esterno con le vasche d’acque che riflettono l’intero edificio, riuscendo anche ad ampliare la bellezza, se ciò fosse possibile. Qui tra le cupole e le tante colonne in marmo provate ad ammirare i luccicanti candelieri firmati Swarovski con pietre e oro a 24 carati e i magnifici tappeti persiani lavorati a mano. Al suo interno merita anche ammirare il tappeto persiano più grande al mondo, interamente annodato a mano.

La Gran Moschea dello Sceicco Zayed è aperta al pubblico ma durante il sacro mese del Ramadan è chiusa il venerdì e l’orario è ridotto dalle 9 alle 14. Negli altri periodi il venerdì mattina rimane sempre chiusa metnre gli orari si estendono fino alle 22 dal sabato al giovedì mentre il venerdì l’apertura è posticipata alle 16.30.

 

OneMag - Logo Micro
Link-uscita icona  Penisola Arabica, le ragioni per un viaggio emozionante

Marina Mall

Abu Dhabi, Marina Mall

Usciti dalla Moschea si potrà raggiungere una delle attrazioni che richiama ogni anno migliaia di visitatori. Parliamo del Marina Mall, qualcosa di più che un semplice centro commerciale ma un vero e proprio impero dedicato all’acquisto. Il Marina Mall non è certo l’unico luogo dove fare shopping ad Abu Dhabi ma è senza dubbio il più iconico, quello con cui iniziare per scoprire la città dalle sue vetrine lussuose.

Sono oltre 400 i negozi qua presente, in grado di farvi trovare davvero di tutto. Al suo interno troverete i classici fast food presenti ovunque, Burger King o Mc Donald’s per intenderci, oltre ad altre catene di ristorazione tematiche. Se volete assaggiare un gustoso gelato cercate allora una delle varie gelaterie italiane oppure, se è il momento di mangiare qualcosa, una pizzeria o ristoranti italiani, come Il Siciliano. Per scoprire qualcosa di diverso a livello gastronomico dirigetevi allora verso i ristoranti indiani o quelli mongoli, quest’ultimo in grado di farvi provare probabilmente nuovi sapori. All’interno del Marina Mall troverete anche cinema, piste di bowling e tanti altri locali in grado di farvi divertire.

 

OneMag - Logo Micro
Link-uscita icona Sharjah, la svettante località degli Emirati Arabi

Heritage Village

Abu Dhabi, Heritage Village

A breve distanza dal Marina Mall e giusto di fronte alla Corniche, che vedremo in seguito, troviamo l’interessante Heritage Village, una ricostruzione di un villaggio cittadino del passato. Da annoverare indubbiamente tra le cose da vedere ad Abu Dhabi, l’Heritage è perfetto per scoprire come la vita da queste parti fosse qualche decennio fa.

Al suo interno, protetto da mura, ritroverete il tipico stile di vita beduino con un forte, in passato come dissuasore dei possibili invasori, un suq dove effettuare gli acquisti anche con il sistema del baratto e una moschea che serviva ai fedeli per le loro preghiere quotidiane. Imperdibili anche i cammelli e le tende, realizzate in pelle di capra, dove gli abitanti si riposavano dalle fatiche e si proteggevano dai caldi raggi del sole.

 

Emirates Palace

Cosa vedere ad Abu Dhabi, Emirates Palace

L’Emirates Palace è il miglior albergo di Abu Dhabi, e anche di gran lunga. Parliamo di un’incredibile resort cinque stelle che riesce a stupire anche il più esigente dei visitatori. L’Emirates Palace è direttamente affacciata sul Golfo Persico, lungo il quale si estende una spiaggia privata dall’atmosfera paradisiaca lunga 1,3 chilometri, a cui si aggiungono anche eleganti giardini estesi 85 ettari. Il grande palazzo presenta un’architettura tipicamente araba, dominata da ben 114 cupole minori, che riflettono le tonalità dei tipici colori della sabbia e della pietra, a cui si aggiunge la grande cupola maggiore, che si innalza per più di 70 metri.

Internamente l’ambiente dell’Emirates Palace vanta finiture in oro, madreperla e cristalli, con oltre 1000 lampadari che arrivano a pesare anche 2 tonnellate. Nel complesso, gli alloggi dell’Emirates Palace sono dal primo all’ultimo extra lussuosi, eleganti e ben attrezzati con ogni genere di comfort. Ben 302 le camere luxury, a cui si aggiungono 92 suites, ognuna delle quali offre visuali molto interessanti: la Diamond Rooms vanta un panorama diretto sul Golfo Persico, invece la Pearl Rooms si affaccia sulla lussureggiante bellezza floreale dei giardini. Pensando di spendere poco (ma davvero poco, anche in bassa stagione) bisogna preventivare almeno 500-600€ per notte.

Tuttavia, queste magnifiche camere sono niente in confronto alla 3 bedroom Palace Suite, l’assoluta eccellenza dell’Emirates Palace. Questa incredibile suite vanta una superficie di ben 680 metri quadri, con letto dimensione king, jacuzzi nel bagno, vista diretta sul Golfo Persico e arredamenti iper lussuosi, giusto per citare poche caratteristiche. Il costo? Anche più di 10 mila euro per notte.

 

OneMag - Logo Micro
Link-uscita icona  Capodanno a Dubai

La Corniche

Cosa vedere ad Abu Dhabi, la Cornice

Per dare uno sguardo alla magnificenza del Golfo Persico, recatevi allora sul litorale di Abu Dhabi, la Corniche, dove avrete modo di proiettarvi in un lungomare futuristico. Non aspettatevi bancarelle o chioschi di gelato. Ogni cosa qua è curatissima, ordinata e spettacolare, soprattutto i tanti giardini e le varie fontane che caratterizzano La Corniche.

A dispetto di tanto lusso, ad Abu Dhabi esiste la spiaggia pubblica. Anche questa naturalmente è composta da sabbia bianchissima che si affaccia su un mare limpido e cristallino.
Se volete approfondire la conoscenza delle spiagge di Abu Dhabi, vi suggeriamo la lettura di questo articolo.

 

Etihad Towers

Abu Dhabi, Etihad Towers

Tra le cose da vedere ad Abu Dhabi merita anche l’architettura moderna. Qui troviamo le Etihad Towers, 5 torri che caratterizzano forse l’espressione più chiara di Abu Dhabi. Sono il luogo ideale per trascorrere qualche ora ma anche per lavorare, per fare shopping, per cenare ammirando l’esclusivo panorama ma anche abitarci. Meta naturalmente di lusso, Etihad Towers è composto da 3 torri dedicate ad abitazione e anche l’hotel più alto della città, i 280 metri del Jumeirah at Etihad Towers.

Se volete solo ammirare, dopo averlo ampiamente osservato dall’esterno, entrate nella Torre 2 e recatevi al 47° piano dove ha sede l’Observation Deck. Qui troverete l’osservatorio in grado di regalarvi un panorama davvero incredibile della città e delle sue isole.

Il Louvre di Abu Dhabi

Cosa vedere ad Abu Dhabi, il Louvre

Il Louvre di Abu Dhabi è il più grande museo della penisola araba, con oltre 24 mila metri quadri d’estensione. L’istituzione museale è nata mediante un accordo dalla durata trentennale tra il governo degli Emirati Arabi e quello francese, in cui è prevista l’importazione temporanea di alcune opere del Louvre parigino e di altre decine di musei in Francia. Oltre a prendere in prestito (ben retribuito, logicamente) alcune opere, l’istituzione prevede anche una forte campagna di consulenze per le nuove acquisizioni.

Se Dubai si è concentrata sulla creazione della propria sgargiante skyline, Abu Dhabi ha invece prediletto un’urbanizzazione più moderata, concentrandosi sull’ecosostenibilità. Nel lungo termine, questo ha permesso alla capitale dell’emirato di investire in progetti architettonici di altissimo pregio, tra cui lo stesso Louvre. Il Louvre di Abu Dhabi è stato inaugurato nel Novembre del 2017 e, a detta di molti esperti del settore, presenta un’architettura tra le più meritevoli del mondo intero.

Il museo è situato sull’Isola Sa’diyyat, il moderno e variegato distretto culturale della capitale, e per la sua costruzione sono stati investiti l’equivalente di 600 milioni di euro, a cui se ne aggiunsero altri 525 per ottenere la concessione del nome “Louvre”, e ancora altri 747 milioni di dollari che saranno versati (in gran parte alla Francia) per i prestiti delle opere d’arte, per mostre temporanee speciali e consigli gestionali.

Il Louvre di Abu Dhabi custodisce più di 600 opere, comprese dal neolitico all’epoca moderna, tra cui opere di Leonardo Da Vinci e Pablo Picasso, giusto per citare alcuni nomi, con particolare attenzione a colmare il divario tra l’arte occidentale e quella orientale.

 

Sheik Zayed Bridge

Cosa vedere ad Adbu Dhabi, Sheik Zayed Bridge

Tornando alle attrazioni più rivolte ai turisti, tra le cose da vedere ad Abu Dhabi non può mancare il Ponte dello Sceicco, una struttura con una lunghezza pari a 842 e una altezza di ben 64 metri. Questo le consente di attribuirsi il record per il ponte più articolato che sia mai stato costruito.

Da osservare, specie di notte quando risulta completamente illuminato, gli archi che hanno lo scopo di ricordare le dune di sabbia. Un ponte davvero unico che ha anche la peculiarità di essere stato costruito a tempo quasi da record.

 

Le attrazioni per la famiglia

Cosa vedere ad Abu Dhabi, Zoo degli Emirati

Visitare Abu Dhabi con tutta la famiglia è davvero una vacanza ideale.

Potreste ad esempio staccare dalla frenesia della città e portare i vostri figli a visitare lo zoo di Al Ain, il più grande di tutti gli Emirati e ricco di animali, alcuni magari mai visti prima. Qui troviamo per esempio la capra berbera, l’orice d’Arabia e altri animali più consueti come tigri, ippopotami e leoni, tra gli altri. Simpatica l’idea di poter sfamare le giraffe o passeggiare fra i lemuri, esperienze meno frequenti nei zoo europei.

Meno frequentato ma forse proprio per questo da inserire tra le cose da visitare ad Abu Dhabi, il Parco Zoo degli Emirati offre invece ben 1700 animali. Qui avrete modo di vedere una coppia di tigri bianche ed un orso siberiano, da ammirare. Grazie ad un sistema di nebulizzazione continua su tutta l’area, la struttura diventa una meta visitabile anche durante le giornate più calde.

Impensabile infine non inserire tra le cose da vedere ad Abu Dhabi il Warner Bros. World™ Abu Dhabi, uno dei parchi al coperto e climatizzati più importanti al mondo. Fateci un salto per fare un selfie con Superman o per vedere Batman in azione oppure, ideale per i più piccini, per vedere passeggiare Bugs Bunny o Scooby Doo e ancora per tornare alla preistoria con Fred Flintstone.
Considerate almeno un giorno intero per passeggiare e divertirvi sulle 29 giostre racchiuse in oltre 153.000 metri quadrati.

Completate la vostra vacanza ad Abu Dhabi con la famiglia visitando l’Umm Al Emarat Park, uno dei parchi più grandi e storici della città. Risalente, infatti, al 1982 è da poco stato oggetto di un profondo restauro e anche di un cambio nome. In precedenza, infatti, era noto come Mushrif Park, trasformandosi in una lunga serie di strutture tra cui un giardino botanico ma anche una stalla con animali gestita in cooperazione con l’Emirates Park Zoo.
Da non perdere inoltre anche la serra che ospita, in regime di ambiente controllato ed ottimizzato, una discreta raccolta di specie vegetali.

 

Ferrari World

Cosa vedere ad Abu Dhabi, il Ferrari WorldUn pezzo d’Italia ha proprio sede a Abu Dhabi. Situato fuori dal centro abitato, in direzione Dubai, il Ferrari World è il primo parco a tema del mondo firmato Ferrari e per questo tra le prime cose da annoverare tra quelle da vedere ad Abu Dhabi. Al suo interno le diverse avvincenti attrazioni ricordano proprio la Ferrari e il suo mondo.

Sono 37 le attrazioni presenti tra cui meritano essere provate le Flying Aces, le montagne russe con il giro della morte più alto del mondo o anche la Formula Rossa, la montagna russa che invece ha il pregio di essere la più veloce al mondo, con i suoi 250 km/h. Se siete meno temerari o volete qualche esperienza più vicina alla famiglia, provate i simulatori di assoluta avanguardia, i go-kart o anche sedetevi ed ammirate gli spettacoli dal vivo.

Il Ferrari World è aperto tutti i giorni dell’anno.

 

Yas Waterworld e Wadi Adventure

Cosa vedere ad Abu Dhabi, Wateroworld

Altro parco divertimenti da inserire tra le cose da vedere ad Abu Dhabi è Yas Waterwold, ambientato nell’acqua e con una vocazione futuristica. Si trovano al suo interno oltre 40 scivoli e alcune attrazioni introvabili altrove come lo scivolo tornado, alimentato con tecnologia idromagnetica e di ben 235 metri di lunghezza, in grado di far divertire contemporaneamente ben 6 persone. Anche qui troviamo delle montagne russe, la Bandit Bomber, dall’altezza da capogiro di 550 metri. Queste hanno la particolarità di contenere al loro interno dei bersagli laser che permettono di spruzzare acqua a dei punti prestabili, in grado di farvi ottenere degli effetti speciali.

Se siete alla ricerca anche di avventura, allora cercate il Wadi Adventure, un parco rafting in grado di emozionare davvero chiunque. Posto giusto all’inizio della montagna Jebel Hafeet di Al Ain, troviamo questo parco con canali per praticare sia rafting che kayak oltre ad emozionanti percorsi acrobatici e molto altro ancora.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona Dubai, guida ai centri commerciali

Warner Bros. World

Cosa vedere ad Abu Dhabi, Warner Bros. WorldAperto nel 2018, il Warner Bros. World di Abu Dhabi è un’enorme parco divertimenti realizzati con investimenti pari a 1 miliardo di dollari. Il parco comprende i personaggi, sia d’animazione che dei fumetti, firmati Warner Bros e DC Comics, per un totale di 29 attrazioni all’avanguardia adatte sia ai più piccoli che alle loro famiglie, a cui si aggiungono diverse giostre interattive e spettacoli da vivo davvero eccellenti.

Il Warner Bros. World di Abu Dhabi è situato sulla Yas Island, l’isola dei divertimenti cittadina, per intenderci dove si trovano anche i parchi del Ferrari World e del Yas Waterpark. Si tratta del terzo parco a tema Warner Bros nonché uno dei più importanti degli Emirati Arabi Uniti.

Il parco divertimenti è suddiviso in sei grandi aree tematiche, rispettivamente: Gotham City, Metropolis, Cartoon Junction, Bedrock, Dynamite Gulch e Warner Bros Plaza. Quest’ultima è la piazza centrale del parco, a tema Hollywood del passato. Invece le aree di Gotham City e Metropolis presentano un’ambientazione a tema DC Comics, con personaggi Batman e Superman. Le aree tematiche di Cartoon Junction e Dynamite Gulch sono inerenti alle raccolte di fumetti di Looney Tunes e Hanna-Barbera. Infine, Bedrock è a tema The Flintstones.

 

 

Altre cose da vedere ad Abu Dhabi

Cosa vedere ad Abu Dhabi
Forte Al Jahili

Concludiamo la nostra visita con le altre attrazioni da vedere ad Abu Dhabi come le torri Al Bahar, due grattacieli gemelli non eccessivamente alti, solo 29 piani, ma completamente realizzati a nido d’ape che rende la coppia di edifici da record grazie al sistema di raffreddamento. L’intera facciata, infatti, viene mantenuta alla corretta temperatura mediante un sistema computerizzato che la rende la più grande al mondo gestita automaticamente.

In tema sport troviamo lo stadio Hazza bin Zayed dove gioca l’Al Ain FC, la squadra più titolata di tutti gli Emirati e che ha avuto come allenatore Walter Zenga nel 2007. Si colloca tra le strutture più alte della città ed è sicuramente l’edificio la cui forma è tra le più riconosciute di Abu Dhabi. Trova infatti ispirazione al tronco di una palma, l’albero che più di ogni altro rappresenta il patrimonio degli Emirati.

Poco distante dalla città merita infine il Forte Al Jahili. Dal 2008, anno di fondazione, rappresenta il cuore culturale di Abu Dhabi ma in passato era stato creato per ospitare i membri della famiglia regnante. Oggi è invece interamente visitabile compreso il magnifico giardino, un parco da ammirare in ogni suo aspetto. Da non perdere, senza dubbio, la parte museale con le diverse opere d’arte ospitate.

 

Informazioni pratiche

Cosa vedere ad Abu Dhabi, veduta aereaVisto di ingresso

Buona parte dei cittadini UE e gli Svizzeri possono facilmente ottenere un visto d’ingresso gratuito proprio all’arrivo all’aeroporto di Abu Dhabi. Per coloro che invece è necessario richiedere un visto dovranno premunirsi prima della partenza. Se siete in viaggio con Etihad o se prenotate con agenzia, saranno loro a provvedere a fornirvi del visto turistico.
Per ogni informazione meglio rivolgersi al → sito web del Governo di Abu Dhabi

 

Clima, temperature, abbigliamento

Da queste parti il sole è sempre caldo ogni giorno dell’anno e che le giornate di pioggia sono davvero poche e concentrate tra novembre e marzo. Le temperature variano da un minimo di 13° C durante le notti invernali mentre possono raggiungere, di giorno e durante l’estate, i 42° C.

Opportuno quindi vestirsi leggeri durante l’estate provvedendo eventualmente a qualcosa id più pesante se viaggiate durante l’inverno. Da ricordarsi che anche se gli Emirati Arabi sono piuttosto liberali, è opportuno cercare di rispettare quanto più possibile le loro usanze, quindi sono da evitare abiti troppo succinti o attillati.

 

Gastronomia e alcolici

Per quanto concerne la gastronomia, negli Emirati non avrete problemi per nutrirvi, qualsiasi la vostra alimentazione seguita o preferita. Ad Abu Dhabi i ristoranti sono di altissimo livello e propongono cucina internazionale. Ricordatevi che è possibile consumare, se non siete di religione musulmana, carne di maiale in alcuni ristoranti ma che qualsiasi sia la preparazione richiesta sarà preparata separatamente.

I bar negli hotel e alcuni esercizi commerciali autorizzati possono vendere alcolici. In tutti i casi consumate tali bevande all’interno della struttura (nel caso di asporto meglio all’interno del vostro hotel o in un luogo similare) e non per strada.

Valuta locale e carte di credito

La moneta è il Dirham Arabo Unito (AED o Dhs), il cui tasso viene valorizzato al dollaro americano. Nessun problema comunque ad usare carte di credito o debito, accettate praticamente ovunque. Nel caso di shopping nei suk o nei negozi al di fuori dei centri commerciali o delle principali aree turistiche meglio avere con se i contanti.

Ultimo aggiornamento 11 giugno 2021


 

Condividi su: