Cosa vedere in India

10 luoghi iconici da visitare in India


Condividi su:

10 luoghi iconici da visitare in India

Leggi tutti gli articoli dell’India
Mappa dell'India
Mappa dell’India | © Mappe di Apple

icona-articoloUn paese così vasto e variegato che forse nemmeno in una vita intera si riuscirebbe a scoprire nel suo intero. L’India, secondo paese al mondo per popolazione, si estende su un territorio davvero gigantesco. Non solo un paese gigantesco, ma anche di grande varietà culturale che parte dalle sempre vive tradizioni religiose, passa attraverso il fascino fiabesco delle zone orientali e arriva fino alla sommità di metropoli moderne e all’avanguardia. Cosa c’è da vedere, dunque, durante un viaggio in India? Sono talmente tante le attrazioni offerte da questo splendido paese che di certo non basterà soltanto qualche giorno per visitarne almeno una buona parte.

 

Taj Mahal, Agra

Panorama sul Taj Mahal, in India
Panorama sul Taj Mahal, in India

Non si può semplicemente parlare della bellezza dell’India senza menzionare la sua opera d’arte più iconica: l’etereo Taj Mahal. L’imperatore Mughal Shah Jahan costruì questo mausoleo in marmo nel 1600 come monumento di “amore eterno” in memoria della sua terza moglie, Mumtaz Mahal; sono entrambi sepolti qui. L’imponente facciata bianco avorio della tomba, un’impresa dell’architettura Mughal e ora Patrimonio mondiale dell’UNESCO, attira oltre 8 milioni di visitatori all’anno.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  India, i luoghi da non perdere

Chand Baori, Abhaneri

Chand Baori Stepwell nel villaggio di Abhaneri
Chand Baori Stepwell nel villaggio di Abhaneri

Il villaggio di Abhaneri, fuori Jaipur, non è sulla mappa di tutti i turisti, il che rende ciò che si trova al suo interno davvero una gemma nascosta. Questa è la città del Chand Baori, un pozzo a gradini a quattro lati di 1.200 anni i cui 13 piani di 3.400 gradini simmetrici terrazzati danno un pugno visivo. Prima dell’irrigazione, nelle regioni aride dell’India venivano costruiti pozzi a gradini per fornire acqua ai residenti tutto l’anno.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Nuova Delhi, la dinamica capitale dell’India

Dal Lake, Kashmir

Dal Lake, KashmirIl gioiello del Kashmir“, come ora puoi immaginare, è il posto da vedere nella valle del Kashmir. Raggiungendo il Dal Lake, la vita in tuk-tuk delle frenetiche città indiane viene scambiata per lente crociere lungo l’acqua nelle tradizionali shikara di legno (simili a una canoa). I pescatori li usano per remare da e verso le case galleggianti ornate che costeggiano la riva e il famoso mercato galleggiante del lago per vendere frutta e verdura o fiori appena raccolti. Un altro punto di riferimento è lo Shalimar Bagh, sulla riva destra del lago, lodato come il più bel giardino Mughal di tutta l’India.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  India, il clima mese per mese

Yumthang Valley, Sikkim

Lo stupa nella valle di Yumthang a Lachung
Lo stupa nella valle di Yumthang a Lachung

Per quanto riguarda la bellezza naturale, non c’è niente di meglio della Yumthang Valley nelle alte montagne himalayane del nord Sikkim, conosciuta come la “Valle dei fiori”. Da luglio a settembre, gli escursionisti sono ammessi nella valle, i cui prati in pendenza sono temporaneamente illuminati dai colori di diverse centinaia di specie di orchidee, rododendri e fiori selvatici autoctoni. Durante la tua escursione, tieni gli occhi aperti per le pecore blu e i cervi muschiati.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Jaisalmer, il fascino puro dell’India nel cuore del deserto

Deserto del Thar

Deserto del Thar, IndiaLe 77.000 miglia quadrate che compongono il vasto deserto indiano del Thar, noto anche come il Grande Deserto Indiano, tracciano una linea quasi impenetrabile tra India e Pakistan, ma devi solo avventurarti fino a Jodhpur o Jaisalmer per intravedere il suo mutevole dune e cultura del deserto. Organizza la tua visita con il Festival del deserto per vedere le donne Thar in abiti tradizionali che fanno il viaggio con le loro grandi pentole d’acqua, le competizioni uniche e profondamente tradizionali che coinvolgono la legatura del turbante e l’abbigliamento da cammello e spettacoli di musica e danza folk.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Alibaug, la città costiera dell’India

Valle di Nubra, Ladakh

Antico monasteroI non locali richiedono un permesso (e una guida esperta) per raggiungere questa fredda valle desertica, arroccata a 3000 metri sul livello del mare nel remoto Ladakh, ma quello che troverai qui ti toglierà il fiato. Il paesaggio lunare di Nubra è il risultato di precipitazioni scarse o nulle, quindi la mancanza di vegetazione lascia i riflettori interamente sulle sue cime ghiacciate, sull’entroterra desolato e su un’infarinatura di antichi monasteri buddisti e piccoli insediamenti costruiti lungo il ciglio della strada con bandiere di preghiera. Un’unica “strada carrozzabile” si fa strada attraverso la valle. Il nostro mezzo di trasporto preferito? cammello battriano!

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  India, in vacanza con i più piccini

Jaipur, Rajasthan

La capitale del deserto del Rajasthan è affettuosamente conosciuta come la “Città Rosa” per le mura rosa delle sue fortezze e palazzi, anche se non è sempre stato così. In preparazione per la visita del principe Alberto e della regina Vittoria nel 1876, il maharaja Ram Singh di Jaipur dipinse l’intera città di rosa, il colore che rappresenta l’ospitalità, in preparazione. I residenti continuano la tradizione. Non si può passare senza aver fatto una visita all’Amber Fort in cima alla collina del XVI secolo, al City Palace o all’Hawa Mahal in arenaria rossa, noto anche come il Palazzo dei Venti, il cui alto muro pieno di finestre permetteva alle donne reali di guardare la strada sotto invisibile.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  India, benvenuti alla statua più alta del mondo

Jodhpur, Rajasthan

Jodhpur, la città blu, RajasthanOra che conosci la “Città Rosa” del Rajasthan (Jaipur), è tempo di incontrare la sua “Città Blu” – Jodhpur, probabilmente uno dei luoghi più scenografici di tutta l’India. Il nome non mente: le sezioni più antiche della città sono un miscuglio di edifici nelle più brillanti sfumature di blu che si possano immaginare, in piedi lungo strette strade medievali che si svuotano in bazar e piazze pubbliche. Per una vista dall’alto di tutto, dirigiti a 400 piedi sopra la città verso il massiccio Mehrangarh Fort, la cui costruzione, iniziata nel 1459, ha richiesto così tanto tempo per essere completata (500 anni circa) che sono rappresentati più stili architettonici.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Tempio del Loto, Nuova Delhi | Il più importante tempio baha’i in India

Kerala

Regione KeralaQuesto stato tropicale nel sud dell’India sta crescendo in popolarità, anche se troviamo ancora difficile capire perché non sia sempre stato in cima alla lista dei desideri dei viaggiatori. Il meglio della regione si trova in due paesaggi distinti, uno dei quali è la scenografica piantagione di tè e spezie di Munnar (amata anche per il campeggio, il trekking e l’avvistamento della fauna selvatica).

Il Tata Tea Museum è un must per gli amanti del tè che cercano di più sulla storia e sulla produzione del tè. L’altra regione del Kerala (e probabilmente più famosa) sono le sue backwaters, una rete di lagune collegate da canali orlati di palme, villaggi su palafitte e risaie. Il modo più semplice per godersi tutto è con una casa galleggiante, che si snoda lungo il fiume e offre un soggiorno davvero rilassante.

 

OneMag-logo
Link-uscita icona  Le 10 migliori destinazioni del mondo per il benessere

Cascate di Athirapally, Athirappilly

Cose da vedere in India, Cascate di AthirapallyUno sguardo ad Athirapally e capirai perché l’hanno soprannominata “Le cascate del Niagara dell’India”. Il fiume Chalakudy fa un tuffo di 25 metri su una cortina di roccia sporgente, circondato su tutti i lati da una fitta giungla che ospita uccelli migratori come il bucero.


 

Condividi su: