10 cose da vedere ad Amsterdam

Le 10 cose da vedere ad Amsterdam, la capitale dell'Olanda, nota per il ricco patrimonio artistico, culturale ed architettonico. Tra le cose da vedere ad Amsterdam segnaliamo il Dam Square dove troviamo il Palazzo Reale, il Museo delle Cere di Madame Tussauds e la Stazione centrale. Tra le cose da visitare ad Amsterdam ricordiamo la Casa di Anna Frank con l'annesso museo e la Sinagoga Portoghese situata nel quartiere ebraico. Tra le attrazioni di Amsterdam, inoltre, annoveriamo il Museo Van Gogh, il Museo Nazionale di Amsterdam e il Multino de Gooyer, il più alto mulino a vento di tutta l'Olanda. Ecco cosa vedere ad Amsterdam.8 min


10 cose da vedere ad Amsterdam

10 cose da vedere ad Amsterdam, la capitale dell’Olanda

icona-articoloAmsterdam è la capitale dei Paesi Bassi. Popolata da circa 800.000 persone, Amsterdam è nota in tutto il mondo per il ricco patrimonio artistico, culturale ed architettonico che caratterizza il centro urbano.
La città ha molto da raccontare a livello turistico e le 10 cose da vedere ad Amsterdam sotto elencate rappresentano solo una minima parte di tutte le attrazioni della capitale  dell’Olanda.

Amsterdam è situata nell’area settentrionale del paese lungo la sponda del Lago Artificiale Markermeer ed è collocata a breve distanza da altre numerose località di interesse turistico, come ad esempio  Utrecht.

Le 10 cose da vedere a Amsterdam

10. Dam Square

Amsterdam, Dam Square
Il nostro viaggio attraverso le 10 cose da vedere ad Amsterdam inizia dal suo centro storico, nella più famosa piazza della città: Dam Square. La piazza è collocata nel cuore del Nieuwe Zijde, uno dei quartieri medievali di Amsterdam più noti, ed è il punto di riferimento per recarsi nelle più apprezzate attrazioni della capitale dell’Olanda.

Piazza Dam, o se preferite Dam Square, è facilmente riconoscibile per il suo Monumento Nazionale, che spicca al lato orientale della piazza. Al lato occidentale Dam Square è delimitata dall’imponente edificio del Palazzo Reale, noto anche come Municipio: in origine doveva essere costruito per ospitare la sede del comune, per poi essere invece adibito a Residenza Reale.

A circa 750 metri dalla piazza troviamo la Stazione Centrale di Amsterdam ed il lato meridionale della piazza ospita il Museo delle Cere più famoso del pianeta: Madame Tussauds.

09. Casa di Anna Frank

Amsterdam, Casa di Anna Frank

Anna Frank è stata una delle persone simbolo della rivolta contro l’oppressione di estrema destra contro gli ebrei. La sua casa, oggi adibita a museo, è situata nel quartiere di Grachtengordel-West, in direzione ovest dal centro storico.

La Casa di Anna Frank non è stata toccata in nessun modo. Sono stati aggiunti soltanto alcuni cimeli che permettono di scoprire i dettagli della vita  della ragazza. Primo tra tutti è conservato il diario di Anna Frank, scritto in due anni durante la Seconda Guerra Mondiale. 

Probabilmente la più importante attrazione della Casa di Anna Frank è proprio il suo diario, accompagnato da alcuni quaderni, ospitati nell’esposizione permanente del museo. Vengono anche allestite collezioni ed esposizioni temporanee, perlopiù dedicate alla persecuzione degli ebrei, sul fascismo e sull’antisemitismo.

OneMag-logo
Cosa vedere ad Amsterdam, la guida completa

08. Centraal Station

Amsterdam, Centraal Station

La Centraal Station, la Stazione Centrale, è la più importante stazione d’Olanda. A rendere ‘centrale’ la stazione è sicuramente anche la sua collocazione, in pieno centro storico, a ridosso dei canali.

Essendo situata nel cuore di Amsterdam, la Centraal Station è un ottimo punto di partenza per recarsi nelle più importanti attrazioni della città. Esternamente l’edificio della Centraal Station si presenta in stile neorinascimentale con diversi dettagli gotici, è stata eretta su tre isolotti artificiali, sorretti da oltre 8000 pali, ed è stata inaugurata nel 1889.

07. Palazzo Reale

Amsterdam, Palazzo Reale

Il Palazzo Reale di Amsterdam è collocato nel lato occidentale di Dam Square, inaugurato nel 1648, anno dell’indipendenza dei Paesi Bassi, è uno degli edifici più sontuosi del paese. L’edificio del Palazzo Reale è opera dell’architetto Jaboc van Campen. L’entrata è situata sotto il porticato destro nella facciata e il suo interno è caratterizzato da ampie sale e numerose gallerie ricche di opere d’arte.

La sala più celebre è nota come Burgerzaal, il cui soffitto raggiunge quasi i 30 metri di altezza. Lo stesso soffitto è definito un’opera d’arte, in quanto egregiamente affrescato dagli artisti Ferdinand Bol e Jan Lievens, gli stessi che affrescarono gran parte dell’edificio.

06. Sinagoga Portoghese

Amsterdam, Portuguese Synagogue

Di grande rilievo culturale, la Sinagoga Portoghese di Amsterdam, situata nel quartiere ebraico, viene inaugurata nel 1675, dopo 4 anni di lavori. La peculiare Sinagoga Portoghese è costruita su delle palafitte in legno, poste sull’acqua, e le fondamenta possono essere visitate esclusivamente utilizzando una barca.

La Sinagoga Portoghese è costituita da diversi spazi racchiusi in un unico contesto. All’interno sono collocate la segreteria, l’archivio, gli appartamenti e la biblioteca ebraica. 

La struttura della Sinagoga Portoghese è rivolta in direzione sud-est, quindi verso la città di Gerusalemme. Si presenta con una pianta rettangolare ed è divisa da tre navate. Gli interni sono illuminati da un migliaio di candele e da 72 finestre, oltre ai 24 candelabri in ottone

05. Rijksmuseum

Amsterdam, Rijksmuseum

Il Rijksmuseum è il Museo Nazionale di Amsterdam, simbolo indiscusso della capitale dell’Olanda. Il Museo Nazionale è una delle principali attrazioni da visitare ad Amsterdam, visto la sua ricca collezione.

L’esposizione permanente comprende alcune delle opere più celebri del Secolo d’Oro olandese, tra cui ‘La Ronda di Notte’, tra le più famose opere di Rembrandt. Complessivamente sono ospitati oltre 8000 opere ed oggetti in oltre 80 sale, illustrando quasi 8 secoli di storia olandese.  Il Rijksmuseum è tra i complessi museali più apprezzati d’Europa, tanto che ogni anno accoglie centinaia di migliaia di visitatori. 

04. Museo Van Gogh

Amsterdam, museo Van Gogh

Altro centro museale di grande interesse è il Museo Van Gogh, il più importante museo dedicato all’omonimo pittore olandese al mondo. Il Museo Van Gogh è strutturato in due edifici interconnessi tra loro. 

Il primo edificio, progettato dall’architetto Gerrit Rietveld, è stato inaugurato nel 1973, mentre il secondo, noto come ‘ala nuova‘ è stato inaugurato nel 1999 su progetto dell’architetto Kishō Kurokawa. Nel 2015 sono stati conclusi i lavori per un’ingresso più moderno al museo.
L’obiettivo di questa nuova area era quello di collegare comodamente le due aree del museo e gli altri due complessi museali collocati nell’immediata vicinanza: verso nord-est il Rijksmuseum e di fianco, verso ovest, il Stedelijk.

La collezione è costituita da oltre 200 tele, 500 disegni e 750 documenti scritti, interamente creati da Vincent Van Gogh, che ci offre una prospettiva completa sulla vita dell’artista.
Il museo è  anche noto per uno dei più clamorosi furti d’arte della storia. Nel dicembre del 2002 da qui sono stati rubati due celebri dipinti di Van Gogh. Le tele sono state poi ritrovate dalla Guarda di Finanza italiana durante un’operazione contro un gruppo di narcotrafficanti legato ai clan della camorra. 

03. Vondelpark

Amsterdam, Vondelpark

Il Vondelpark è tra i parchi pubblici più gettonati d’Europa. Con oltre 10 milioni di visitatori, il Vondelpark è il più importante parco cittadino di Amsterdam, nonché il più grande. E’ una delle cose da vedere ad Amsterdam a livello naturalistico ma anche a livello culturale.
Il suo interno è interamente costituito da una folta e variopinta vegetazione, che ricopre complessivamente un territorio ampio 45 ettari. Inoltre, durante la stagione estiva si tiene il teatro a cielo aperto e, per i più piccoli, sono presenti numerose aree di gioco per bambini.
Non da meno anche i numerosi ristoranti e caffè che punteggiano l’intero parco.

02. Mulino de Gooyer 

Mulini di Amsterdam

L’Olanda è nota per i suoi mulini. Un viaggio ad Amsterdam non può dirsi completo senza aver visitato il Mulino de Gooyer. Ci troviamo in uno dei più antichi mulini originali situati all’interno della città di Amsterdam, affiancato da quel che viene definito il locale con la migliore birra artigianale d’Olanda, una delle attrattive da non perdere ad Amsterdam.
Il Multino de Gooyer è noto anche per essere il più alto mulino a vento di tutta l’Olanda ed è uno dei pochissimi ancora conservati dentro il comune di Amsterdam.
Il Mulino risale al 15° secolo e ricorda una completa restaurazione nel 1725 per venire adibito a lavorare i cereali.
Nel 1814 il Mulino de Gooyer venne spostato dalla sua originale posizione per lasciare spazio alla costruzione di altri edifici. Oggi il Mulino de Gooyer si presenta conservato egregiamente con ancora tutte le parti che lo compongono originali, eccezione fatta per le pale, sostituite negli anni ’60 dello sorso secolo a seguito di una violenta tempesta. 

01. Oude Kerk

Amsterdam, Oude Kerk

Ad Amsterdam con il termine Oude Kerk, ovvero Città Vecchia, non ci riferisce al centro storico, bensì alla più antica chiesa di Amsterdam.
La Chiesa Oude Kerk è tra i più importanti 100 monumenti nazionali olandesi ed è stata costruita più di 700 anni fa. Nel 2006 si è celebrato l’anniversario per i suoi 700 anni e la celebrazione viene ricordata come una tra le più vivaci dello scorso decennio ad Amsterdam.

Fino al 15° secolo, sin quando non venne costruita la Chiesa Nuova, la Oude Kerk era denominata San Nicola, a cui è dedicata. Il suo interno possiede un’acustica pressoché perfetta, tanto che è stata prediletta per i concerti del coro professionale da camera della BBC.


Like it? Share with your friends!