10 cose da vedere a Vienna

10 cose da vedere a Vienna, le principali attrazioni imperdibili della capitale austriaca, una delle città d'Europa tra le più ricche di tradizioni ed edifici maestosi. Tra le principali cose da vedere a Vienna citiamo il Palazzo di Schonbrunn, la residenza estiva della famiglia imperiale e il suo meraviglioso giardino, dove troviamo anche una delle altre imperdibili attrazione, lo storico giardino zoologico. Tra le altre cose da vedere a Vienna meritano l'Hofburg, la sede principale di residenza degli Ausburgo e il Municipio cittadino, tra i più sontuosi al mondo. Ecco le 10 cose da vedere a Vienna.

10 cose da vedere a Vienna

icona-articoloFiera del suo glorioso passato, Vienna è una delle città più ricche di tradizioni di tutta Europa.
Vienna è suddivisa in 23 distretti al cui interno sono presenti eleganti hotel,  ristoranti e numerosi monumenti e attrazioni da visitare.
Meravigliosa scoprirla attraverso il viale Ringstrasse, il ‘Ring’, ovvero il percorso che circonda la Innere Stadt, il centro storico, visitabile interamente in tram.
Nella parte orientale rispetto al centro storico troviamo la ruota panoramica di Leopoldstadt, ottima per scoprire il Prater, il parco cittadino, e una parte del Danubio.
Proseguendo avremo modo di trovare la Landstrasse con i suoi edifici tipici dell’Art Nouveau e, dirigendosi a ovest, il Museums Quarter di Neubau.

Le 10 cose da vedere assolutamente a Vienna

10. Palazzo di Schonbrunn

Vienna, Palazzo di Schonbrunn

Tra le cose da vedere a Vienna, il Castello di Schonbrunn, Schloss Schonbrunn, è stato per lungo tempo la residenza estiva della famiglia imperiale.
Siamo di fronte a una delle più maestose residenze barocche mai realizzate in Europa, la cui costruzione risale al 1642 quando Eleonora Gonzaga, moglie di Ferdinando II, decide di far costruire una residenza nobiliare.
Numerose le variazioni subite nel corso dei secoli, tra cui una importante rivisitazione nel 1743 durante il regno di Maria Teresa d’Austria.

La Reggia, Patrimonio culturale dell’UNESCO, si compone di 1441 stanze, di cui solo 45 sono rese disponibili alla visita, tutte in stile rococò.
Tra queste sono imperdibili il Salone Cinese Circolare, il Salone Cinese Azzurro o il Salone della colazione, ognuno di loro ricco di storia.
L’accesso al parco della reggia è libero ed è altrettanto da inserire tra le cose da vedere a Vienna. Qui potrete passeggiare lungo statue e monumenti che vi condurranno anche a numerose ulteriori attrazioni, come il Museo delle Carrozze Imperiali o il giardino zoologico, giusto per ricordarne alcune.

E’ la meta turistica più visitata di tutta l’Austria e si suggerisce di prenotare in anticipo la visita.

09. Zoo di Vienna

Zoo di Vienna
Nel magnifico giardino dello Schloss Schonbrunn troviamo quello che lo zoo più antico mai realizzato e, da qualche decennio, anche uno dei più moderni e tra i più belli in assoluto.
Tra le cose da vedere a Vienna, il giardino zoologico permette di ammirare alcuni tra gli animali più insoliti, tra cui koala, panda, tigri della Siberia e molti altri. In totale il giardino zoologico di Vienna ospita oltre 700 specie differenti.
Merita anche una vista nella Casa della Foresta Vergine, dove poter ammirare fauna e flora tipica del Borneo oltre che una passeggiata tra gli acquari e i terrari, quest’ultimi con tanto di barriera corallina.
Tra le particolarità troviamo anche la disponibilità a visite notturne, realizzate frequentemente, in cui avrete modo di osservare gli animali grazie a uno speciale visore durante un orario decisamente insolito per una visita al giardino zoologico. La visita avviene in gruppo.

08. Hofburg

Vienna, Hofburg

La principale residenza degli Ausburgo dal 1283 fino al 1918 è la Hofburg, in passato anche residenza dei re e di vari imperatori del Sacro Romano Impero.
Considerato uno dei più grandi complessi residenziali al mondo, il Palazzo Imperiale è composto da 18 distinti palazzi per un totale di oltre 2.600 stanze.
Ogni residente nei lunghi secoli di storia ha naturalmente trasformato a suo libero volere il Palazzo, aggiungendo o sostituendo stanze o arredi. Il tutto fino all’esordio della Prima Guerra Mondiale, quando la storia volle riservare un futuro differente agli Ausburgo.

Appartenente alla struttura della Hofburg troviamo anche la piazza Heldenplatz e i parchi Burggarten e Volksgarten.
Oggi la Hofburg ospita musei, appartamenti, la Biblioteca Nazionale e numerose altre attrazioni, tra cui anche concerti e varie manifestazioni.

07. Wiener Staatsoper

Vienna, Wiener Staatsoper

L’Opera di Stato di Vienna è tra i teatri dedicati all’opera più noti e apprezzati al mondo.
La sua storia coincide con il potere degli Ausburgo, i quali decisero di abbattere le mura che circondavano la capitale dell’Austria per creare la Ringstrasse, il viale su cui affacciano alcuni tra i più importanti edifici di Vienna.
Con l’ottica di dare ulteriore lustro alla città, gli Ausburgo decisero che era arrivato il momento di realizzare un teatro dedicato all’opera lirica.

I lavori della Wiener Staatsoper ebbero inizio nel 1861 e vennero completati in soli 8 anni, inaugurandola con il Don Giovanni di Mozart.
Tanta rapidità, che per gli Ausburgo era anche sinonimo di efficienza, non venne ben accolta dai viennesi che criticarono, anche aspramente, l’edificio definendolo addirittura ‘stazione ferroviaria’. Le critiche sortirono effetti devastanti ai due architetti protagonisti della realizzazione, il primo morì suicida e il secondo di infarto, entrambi ancora prima dell’effettiva conclusione dei lavori.
Al termine dei lavori, circa un’anno dopo la scomparsa dei due architetti ideatori, i Viennesi iniziarono a ricredersi sull’importanza dell’edificio e iniziarono ad accettarlo, promuovendolo come il ‘primo edificio della Ringstrasse‘.

Oggi l’Opera di Stato è regolarmente funzionante, dopo essere stata ricostruita a seguito dei bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale, e ha in cartellone ogni anno decine di produzioni. L’edificio rientra tra le prime 10 cose da vedere a Vienna.

OneMag-logo
I migliori teatri di Vienna

06. Castello del Belvedere

Vienna, Castello del Belvedere

Costruito come residenza estiva per volere del principe Eugenio di Savoia, il Castello del Belvedere è volutamente ispirato alla Reggia di Versailles.
La sua residenza, la Unteres Belvedere, è stata realizzata prima del castello. La conclusione dei lavori della parte abitativa venne infatti concusa nel 1716 mentre il castello, adibito a ufficio di rappresentanza, si concluse nel 1724.
La connessione fra questi due edifici, entrambi sontuosi, è data da un giardino al cui interno sono presenti statue, fontane e scalinate.

Oggi, sia nel Belvedere Superiore, il castello, che nel Belvedere Inferiore, la residenza, sono ospitati tre importanti musei, ovvero il Museo dell’arte medievale, il Museo di pittura e scultura e la Galleria Austriaca.

OneMag-logo
Il Castello del Belvedere di Vienna, la residenza reale

05. Municipio di Vienna

Municipio di Vienna

Tra le attrazioni imperdibili di Vienna consigliamo una visita al Municipio cittadino, realizzato tra il 1872 e il 1883 e principale costruzione in stile neogotico della capitale austriaca.
Le dimensioni sono maestose e la sua corte interna, interamente circondata da colonnati, è tra le più grandi di tutta Europa, con oltre 2800 m² di superficie.
Al suo interno hanno sede la Biblioteca Civica e Regionale di Vienna e l’Archivio della città.
Tra le sale imperdibili al suo interno merita attenzione l’imponente Sala delle Feste, la cui capienza potrebbe simultaneamente da sola ospitare oltre 3.000 persone.

Sia nelle sale interne che nella parte antistante vengono organizzati numerosi eventi, tra cui il Mercatino di Natale, posto proprio nell’area antistante il Municipio.
Nei mesi successivi, invece, l’area diventa una delle piste di pattinaggio più esclusive d’Europa.

04. Museo Kunsthistorisches

Vienna, Museo Kunsthistorisches

Il Kunsthistorisches Museum di Vienna è uno dei musei più importanti esistenti al mondo.
La sua inaugurazione è avvenuta nel 1891 dopo quasi 30 anni di lavori. L’edificio è sorto per volere dell’Imperatore Francesco Giuseppe che volle offrire riparo a vari oggetti artistici risalenti a diversi millenni di storia.
Qui trovano infatti custodia reperti dell’antica Grecia, della gloriosa epoca egizia fino ad arrivare alla fine del XVIII secolo, oggetti perlopiù collezionati dagli Ausburgo.
Il museo ha una apertura quotidiana dalle 10 alle 18 tranne il lunedì.

OneMag-logo
Vienna, guida turistica e culturale

03. Ruota Panoramica

Vienna, ruota panoramica

Posta nel Prater di Vienna, nella parte occidentale del centro storico, la ruota panoramica di Vienna è uno dei simboli cittadini e tra le imperdibili cose da vedere a Vienna.
Salendoci arriverete all’altezza di 65 metri, da dove godere di una vista panoramica davvero incredibile della città.Realizzata per celebrare il 50° anniversario della salita al trono dell’Imperatore Francesco Giuseppe, nel 1897, la ruota è da praticamente sempre uno dei contorni della capitale austriaca. Con una ampiezza della ruota di oltre 61 metri, e con una velocità di quasi 3 km/h, la ruota panoramica di Vienna è interamente realizzata in ferro, con un peso di varie centinaia di tonnellate.
La ruota, aperta ogni giorno dell’anno, è anche disponibile per eventi privati, prenotando singoli vagoni per eventi personali di rilievo.

02. Hundertwasser Haus

Vienna, Hundertwasser haus

Fuori dai consueti circuiti turistici troviamo una città diversa, ma sempre da annoverare tra le principali cose da vedere a Vienna. Ci riferiamo all’Hundertwasserhaus, un quartiere residenziale piuttosto particolare, essendo interamente realizzato con colori accesi e linee del tutto particolari, inconsuete.
Il quartiere, realizzato per ospitare le classi operaie della città, è stato voluto da Friedensreich Hundertwasser, architetto ed ecologista austriaco, che volle realizzare un quartiere che si dovesse distinguere dal resto delle abitazioni.
Lo scopo venne completamente raggiunto visto che oggi è uno dei quartieri che richiama più visitatori in assoluto, al di fuori delle classiche attrazioni viennesi.
Il quartiere, come tipico, dispone di numerosi posti dove sedersi a chiacchierare davanti a un caffè oppure mangiare qualcosa. Diventa quindi perfetto per trascorrere un pomeriggio rilassante, anche se dovrete mettere in preventivo la possibilità che possiate trovare parecchi turisti in visita.
L’Hundertwasserhaus si trova piuttosto distante dalla Ringstrasse ma è comodamente raggiungibile con una camminata di una decina di minuti dalle fermate delle linee U3 e U4 della metropolitana.

01. Karlskirche

Vienna, Karlskirche

La Chiesa di San Carlo Borromeo è sicuramente una delle cose che non dovete perdervi a Vienna.
La sua costruzione è iniziata nel 1715 per volere dell’imperatore Carlo VI il quale promise, dopo la settima pestilenza in cui cadde vittima Vienna, di costruire un edificio religioso intitolato a San Carlo, proprio al termine dell’ennesima pandemia. Ci vollero 23 anni per vederla conclusa.
La Karlskirche è uno degli edifici in stile barocco che più di altri rappresentano la città di Vienna.
Condividi su: